Chi siamo

L’Associazione Alzheimer Roma Onlus, costituita nel marzo 1998, per volontà di un gruppo di parenti e amici di malati di Alzheimer, ha l’obiettivo di dare sostegno e assistenza alle famiglie dei malati, offrendo un aiuto concreto al miglioramento della qualità della vita di pazienti e famigliari.

L’associazione collabora con Istituzioni sanitarie e accademiche, sia nazionali che locali ed è affiliata alla Federazione Alzheimer Italia.

I suoi obiettivi principali sono:

  • assistere e sostenere i familiari dei malati di Alzheimer, divenendone un punto di riferimento e di coordinamento per le famiglie, anche con l’ausilio di incontri individuali e gruppi di ascolto;
  • informare i malati e i loro familiari, attraverso l’aiuto di psicologi, assistenti sociali e professionisti, sul comportamento più corretto di approccio alla patologia;
  • informare sulle Demenze, e in particolare sulla malattia di Alzheimer, sui primi sintomi e su cosa fare per sapere se si è affetti da questa patologia;
  • dare indicazioni sull’iter burocratico per il riconoscimento dei diritti sociali, su come accedere alle strutture pubbliche e private preposte all’assistenza (centri diurni, assistenza domiciliare, ricoveri di sollievo, RSA ecc.), su come ottenere l’assistenza domiciliare, su come organizzare l’assistenza in famiglia e tanto altro;
  • informare e sensibilizzare l´opinione pubblica e tutte le figure professionalmente coinvolte nella malattia di Alzheimer;
  • stimolare la ricerca sulle cause, sulla prevenzione, sull’assistenza e sulla terapia della malattia di Alzheimer;
  • tutelare i diritti del malato di Alzheimer e dei suoi familiari per ottenere una migliore politica pubblica e una migliore legislazione
  • promuovere la nascita di centri pilota per l´assistenza;
  • promuovere la formazione di personale specializzato nella malattia di Alzheimer.

 

I nostri Progetti

  • Il Nucleo Emergenza Sociale Alzheimer (N.E.S.A.) è un servizio nato per rispondere alle richieste di aiuto da parte dei familiari dei malati di Alzheimer.

Il N.E.S.A. offre un sostegno temporaneo alle famiglie che si trovano in situazioni di particolare emergenza psicologica e/o sociale.

Il progetto prevede un primo intervento di una psicologa e di un’assistente sociale presso il domicilio del paziente per valutare la situazione di disagio e fornire le indicazioni utili per affrontarla in maniera adeguata. Nel corso degli anni il servizio è andato specializzandosi e oggi il nostro aiuto in questi particolari casi di emergenza prevede soluzioni che vanno dal sussidio alle procedure per l’attivazione dei servizi sociali, all’invio da parte dell’Associazione di personale qualificato per coadiuvare le famiglie nelle attività di vita quotidiana. In molti casi le richieste di intervento riguardano l’esigenza dei familiari di avere operatori qualificati per tentare un approccio relazionale con il paziente finalizzato a fargli “accettare” una persona estranea al nucleo familiare e permettere al familiare di riferimento di uscire dall’isolamento sociale. I risultati al momento sono quanto mai soddisfacenti e ci spingono a continuare in questa attività per quanto onerosa sia. Dal 2010 ad oggi sono state sostenute circa 150 famiglie, inoltre la maggior parte di queste ha potuto usufruire di una assistenza domiciliare per un breve periodo.

  • La Formazione dei Volontari/Operatori rappresenta una priorità della nostra Associazione; si concretizza attraverso l’organizzazione e la gestione di specifici corsi rivolti a tutti coloro che assistono una persona affetta da Alzheimer. La nostra esperienza ci fa ritenere che solo con la preparazione professionale adeguata è possibile affrontare le molteplici problematiche legate alla patologia Alzheimer e offrire un concreto sostegno ai famigliari.

In questo ambito il progetto “Un anno insieme” iniziato a gennaio 2009 e tuttora in corso nelle sue successive fasi, ha consentito da un lato la formazione di 120 volontari ciascuno dei quali ha potuto assistere una o più famiglie fornendo un’assistenza domiciliare, e dall’altro costituisce la base per la diffusione di un modello assistenziale innovativo che prevede una rete tra servizi territoriali, paziente e suoi familiari, dando centralità alla figura del familiare e puntualizzando competenze e finalità dell’opera del volontario, anche mediante l’impiego degli strumenti informatici (portale TIBER).

I macro dati sono: 100 famiglie, 75 volontari, 50 professionisti, 1400 visite a domicilio di cui 300 di medici, 65 gruppi di auto aiuto, 1000 ore di assistenza psicologica, 1300 ore di assistenza fisioterapica, musicoterapia, etc. 43.000 ore di assistenza domiciliare.

Il progetto TIBER (svolto nella seconda fase di “Un anno insieme” a partire dal 2011) consiste nell’utilizzo di una piattaforma informatica (portale TIBER) predisposta per facilitare i percorsi assistenziali tra paziente, famiglie e sanitari. Si tratta di un nuovo modello organizzativo di sostegno socio – assistenziale ai pazienti affetti dal morbo di Alzheimer e alle loro famiglie. Per via telematica, infatti, il paziente potrà essere seguito dai medici, dai neurologi e dagli altri professionisti del centro ospedaliero di riferimento grazie all’assistente specializzato, opportunamente formato dall’Associazione. I familiari grazie al video comunicazione potranno anche assistere alle sedute di tele riabilitazione o ai consulti medici.

Compito del portale è quello di costituire uno sgravio economico e un alleggerimento del carico psicologico per i familiari. Scopo del progetto è quello di arrivare ad un protocollo per la promozione di un modello assistenziale innovativo.

 

Le principali collaborazioni

  • Roma Capitale
  • Regione Lazio
  • Ospedale San Giovanni Calibita, Fatebenefratelli
  • Centro Demenze – Italian Hospital Group
  • Centro sollievo – Villa Grazia
  • Centri U.V.A. (Unita Valutativa Alzheimer)
  • Centri Diurni Alzheimer
  • ASL della Regione Lazio
  • Istituzioni Pubbliche e Private presenti sul Territorio della Regione Lazio
  • Clinica Paideia
  • Clinica Mater Dei

Come sostenerci

o   Donazioni e/o quota associativa:

Conto Corrente bancario Unicredit Banca di Roma – Ag.10
CODICE IBAN IT 49 C 02008 05021 000400497190
Conto Corrente postale n. 99945008

 

o   Il 5 per mille

Con il contributo ricevuto possiamo garantire un sostegno costante ai familiari e offrire un sempre maggiore aiuto nell’assistenza domiciliare ai malati di Alzheimer, per fare in modo che la famiglia non sia lasciata sola ad affrontare questa terribile malattia.

Scegliere la nostra Associazione per la destinazione del 5 per mille è molto semplice: basta firmare nell’apposito spazio per le “Associazione di Volontariato, ……..” presente sui modelli di dichiarazione dei redditi (Modello 730, UNICO, CUD) indicando nella casella il codice fiscale dell’Associazione Alzheimer Roma Onlus

codice fiscale 96366260584

Contatti

Per saperne di più:

Il nostro sito: www.alzheimeroma.it

E-mail: info@alzheimeroma.it

 

Visitando la nostra sede in via Monte Santo, 54 – 00195 Roma

Tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00

il lunedì e mercoledì dalle 15.00 alle 18.00

Tel./Fax 06/37500354 – 06/37354750