ESSERE DONNA IN SENEGAL

Le donne costituiscono la vera anima del Senegal anche se la maggior parte di loro vive in una condizione subalterna e discriminata. Ne è un esempio il minore accesso delle donne a tutti i livelli di istruzione ed in particolare all’università in confronto ai coetanei maschi.L’impegno per la cura della casa e dei figli, combinato con la carenza di servizi e con la mancanza di istruzione, rende difficile l’emancipazione economica della donna e la rivendicazione dei propri diritti. Questa situazione di dipendenza dal padre prima e dal marito poi si riverbera anche all’interno dei rapporti tra sessi, con il frequente verificarsi di violenze di genere. Spesso in caso di denuncia le vittime devono affrontare l’esclusione dalla comunità oltre ai danni fisici ed al trauma psicologico. Per questo la quasi totalità dei casi di violenze rimangono nascoste, emergendo di fatto soltanto al verificarsi di eventi gravi od in presenza di un presidio sul territorio di realtà associative forti.

Fatou studia con Energia

È  un progetto di sostegno a distanza per donne senegalesi che studiano medicina od infermieristica. Il progetto Fatou studia con Energia è rivolto solamente a donne, poiché, essendo generalmente loro riservato il ruolo di custodi della casa e della famiglia, hanno minori possibilità di studiare rispetto agli uomini. Si vuole favorirle non solo con un aiuto finanziario immediato, ma contribuendo anche alla diffusione della consapevolezza dei propri diritti ed alla loro crescita professionale e personale, cercando  di aiutarle a combattere ogni forma di discriminazione.

Cosa offre il progetto alle ragazze: Vitto ed alloggio in una struttura affittata dall’associazione, pagamento delle tasse universitarie o di iscrizione alla scuola di formazione per le studentesse che frequentano una scuola o una università pubblica, materiale didattico, l’allestimento in casa di una sala con PC, collegamento Internet con webcam e microfoni per stare in contatto con i membri dell’associazione.

Per reciprocità le studentesse si impegnano a collaborare con l’associazione a titolo gratuito. In particolare: partecipano alle missioni sanitarie unitamente ai medici volontari di Diritti al cuore; organizzano in Senegal corsi per promuovere l’ igiene e la prevenzione; partecipano a corsi di formazione proposti dai volontari italiani e a seminari su vari temi; seguono i casi più difficili dei bimbi malati riscontrati dall’ associazione durante le missioni sanitarie. Finiti gli studi le laureate potranno, se vorranno, esercitare la loro professione presso il centro medico che stiamo per costruire ne La casa di Marietou a Pikine. Puoi sostenere il progetto facendo una donazione o sostenendo a distanza una studentessa tramite la quota mensile di 30 euro.

Per info: fatou@dirittialcuore.it 3cell. 28-9297160